Sailor Moon e il mistero del gruppo sanguigno

Molte volte, quando mi ritrovo a parlare di Sailor Moon con gente che non ha mai letto un manga, mi capita di dire “Io e Usagi abbiamo lo stesso segno zodiacale e lo stesso gruppo sanguigno”. E la faccia del mio interlocutore, che magari fino a quel momento mi aveva ascoltato con interesse, diventa improvvisamente una maschera di dubbi. A quel punto mi tocca sempre spiegare alcune cose che con Sailor Moon magari non c’entrano niente, ma che poi rendono il tutto molto avvincente per chi sente per la prima volta una cosa del genere.

Leggi il resto di questo articolo »

Per gli Irriducibili del Salame

Per chi non vuole rinunciare al salame, purtroppo non c’è un modo per rendere sano questo prodotto alimentare, ma almeno c’è il modo di ridurne gli effetti negativi. La carne processata è tutta dannosa per via delle sostanze che vengono aggiunte per conservarla, oltre al sale eccessivo. Parliamo di sostanze infiammatorie e che favoriscono il cancro, specie al colon. Quindi il mio consiglio è non mangiarne affatto, e casomai preferire del roastbeef, una tartare di manzo o una fiorentina, da mangiare poche volte al mese e sempre assieme a molta verdura. Meglio ancora sarebbe scegliere carne bianca magra come pollo e tacchino, a ridotto contenuto di grassi saturi.

Ma se ancora non si riesce a rinunciare al salame, almeno prendiamo un salame di tacchino, in monoporzioni e con fette piccole. Accompagnamo una porzione di questo prodotto con dei legumi, della verdura fresca e del pane integrale, e per finire con della frutta.

I legumi completeranno il fabbisogno proteico senza aggiunta di altre proteine animali, e assieme alla verdura e alla frutta contrasteranno i nitrati del prodotto conservato grazie alla riduzione del livello di acidità nel sistema digestivo. Le fibre infine aiuteranno a ripulire le scorie dell’intestino. Non significa che il salame così fa bene, ma solo che limiterete i suoi danni.

Ecco quindi come si presenta il piatto per un irriducibile del salame.

25 grammi di salame di tacchino, 50 grammi di fagioli rossi, una carota fresca tagliata fine con olio di semi di lino al limone ed erbe, crackers di segale integrali e mousse di mela al naturale.

 

La genialità degli spot di Monster strike

La notizia è ormai di qualche giorno fa, ma sicuramente alcuni di voi vi si saranno imbattuti: il gioco per cellulari “Monster Strike”, a quanto pare disponibile solo in Giappone, ha iniziato una collaborazione con l’anime di Sailor Moon Crystal e quindi è stata lanciata una “espansione” in cui è possibile giocare con le nostre eroine, Tuxedo Kamen e con i nemici del Dark Kingdom. Leggi il resto di questo articolo »

La Tisana di Rosa Canina

I principali benefici del tè o tisana di rosa canina includono la riduzione dell’infiammazione, la riduzione del rischio di malattie cardiache, e un effetto anti-cancro. È anche utile per rafforzare il sistema immunitario, proteggere la pelle, alleviare il dolore cronico e ottimizzare il sistema digestivo.

Cos’è il tè alla rosa canina?
Il tè di rosa canina è fatto con la macerazione dei cinorrodi secchi o frantumati, che sono i frutti della pianta della rosa. Dopo l’impollinazione dei fiori, i cinorrodi cominciano a svilupparsi e sono tipicamente frutti rossi a bulbo, che vanno dalle dimensioni di un pomodoro ciliegino alle dimensioni dei frutti drupe. A patto che non si potino le parti fiorite della pianta della rosa, la maggior parte delle specie produrrà una rosa canina di qualche tipo.

Questi frutti hanno molti usi diversi, sia nelle aree culinarie, medicinali e alternative, ma il tè fatto di cinorrodi secchi è una delle applicazioni più popolari.

Valori nutrizionali del tè di rosa canina
I numerosi benefici per la salute offerti dai cinorrodi sono dovuti alla presenza di vitamina C, flavonoidi, carotenoidi, polifenoli, catechine e altri composti fitochimici presenti sia nel frutto che nell’estratto della pianta della rosa. Mentre tutte le specie di piante di rose sono leggermente diverse nelle loro concentrazioni di nutrienti, condividono molti degli stessi composti, vitamine e antiossidanti.

Benefici del tè al cinorrodo

Dovresti considerare di bere spesso il tè alla rosa canina se soffri di un sistema immunitario debole, di condizioni patologiche della pelle, di dolore cronico, di indigestione, di artrite, di gotta, di condizioni infiammatorie, di colesterolo alto e ipertensione, o se sei a maggior rischio di malattie cardiache o di cancro.

Previene le malattie cardiovascolari
Esiste una grande quantità di ricerche sull’impatto cardiovascolare dei cinorrodi, principalmente a grazie agli alti livelli di antiossidanti presenti in questi frutti. Studi diversi hanno dimostrato che le leucoantocianine e i composti polifenolici nel tè di rosa canina possono ridurre il rischio di malattie cardiache. Questo tè è anche ricco di licopene, che è stato direttamente collegato alla riduzione dell’insorgenza di malattie cardiovascolari.

Ricco di antiossidanti
Molti degli antiossidanti nel tè di rosa canina sono elogiati per le loro capacità anti-cancro. Localizzano e neutralizzano i radicali liberi prima che possano causare stress ossidativo e inibiscono la crescita delle cellule cancerose. La ricerca sul legame tra cancro e rosa canina è in corso, ma i primi risultati mostrano una connessione molto promettente.

Riduce l’infiammazione
Studi condotti sull’artrite reumatoide e sull’osteoartrosi hanno dimostrato che il tè di rosa canina può migliorare significativamente la mobilità e ridurre l’infiammazione, migliorando così la qualità della vita e riducendo lo stress ossidativo in quei tessuti infiammati. Questo è anche utile per la digestione, poiché queste proprietà antinfiammatorie possono lenire i tessuti nell’intestino mentre regolano i movimenti intestinali e assicurando una corretta assunzione di nutrienti.

Funziona come un analgesico
I carotenoidi e i flavonoidi presenti nel tè di rosa canina hanno proprietà analgesiche, rendendo questo tè un ottimo antidolorifico. Sia che si tratti di dolore cronico di artrite o dolore acuto di lesioni o distorsioni, le proprietà antinfiammatorie e analgesiche possono funzionare molto rapidamente.

Cura della pelle
Molte persone bevono la tisana alla rosa canina per migliorare l’aspetto della pelle, poiché questo è conosciuto per essere un rimedio con potere astringente, mentre fornisce anche potenti antiossidanti alle aree della pelle che ne hanno più bisogno. Questo può aiutare a ridurre l’aspetto di linee di espressione e rughe, velocizzare la guarigione della pelle irritata o secca e prevenire infezioni e infiammazioni, come riacutizzazioni di psoriasi, eczema e acne.

Rafforza l’immunità
Questo frutto è estremamente ricco di vitamina C, che può aiutare moltissimo il sistema immunitario. Aumenta il numero dei globuli bianchi e stimola la crescita cellulare, specialmente se ci si sta riprendendo da un infortunio, una malattia o un intervento chirurgico.

Come fare il tè al cinorrodo?
Il tè alla rosa canina può essere fatto facilmente a casa, ma il processo può essere un po’ complicato, a seconda della ricetta che segui e di come vuoi preparare il tuo tè alla rosa canina.

La maggior parte delle persone sceglie interi cinorrodi secchi, in quanto richiedono meno preparazione, ma coloro che desiderano un tè più potente che rilascia più nutrienti e antiossidanti spesso scelgono di tritare e setacciare la loro rosa canina. Se segui questo metodo, dovrai macinare i cinorrodi secchi in un mulino o in un frullatore di spezie e poi setacciare il materiale risultante attraverso un setaccio per eliminare i peli dal frutto. A quel punto, puoi preparare il tuo tè con la polvere risultante, o metterlo in bustine di tè per una bevanda piccante e fruttata. Poiché questo tè può essere un po’ forte come gusto, alcune persone suggeriscono di usare l’estratto di stevia, un dolcificante naturale, o foglie di menta verde, per addolcire il sapore.

Anziché preparare da soli le bacche tritate, si può andare in erboristeria a comprare il preparato per tisana oppure al supermercato nella corsia dei tè e delle tisane e cercare la tisana alla rosa canina (detta anche rosa di bosco).

Nella stagione invernale è particolarmente consigliata grazie al suo contenuto di vitamina C e di antiossidanti, che proteggono dai malanni di stagione.