I Benefici dell’Aglio

L’aglio, un ingrediente che si trova quasi in ogni cucina, è risultato esssere uno dei super food, ovvero uno di quei cibi che oggi vengono classificati come eccezionalmente benefici. Ma a prescindere da come lo etichettiamo oggi, è da millenni che dell’aglio si conoscono le nobili proprietà. Questo bulbo fa parte della famiglia Allium, che comprende cipolle e porri, e ha una quantità di composti che forniscono i suoi effetti benefici per la salute e il suo aroma pungente. Secondo una ricerca ad ampio raggio, l’aglio può migliorare l’immunità, la salute del cuore, può aiutare a prevenire e combattere certi tumori e ridurre i trigliceridi e il colesterolo totale. I suoi numerosi composti includono antiossidanti e allicina, che ha proprietà anti-batteriche. Alcuni di questi benefici possono già essere visti dopo aver mangiato un solo pasto con aglio crudo. Nel complesso ci sono motivi sufficienti per avere almeno mezzo spicchio al giorno.

Per ottenere i maggiori benefici, è meglio tagliare, affettare o tritare l’aglio fresco: questo innesca un processo che rende i suoi composti più potenti. Un altro accorgimento che ne potenzia gli effetti è quello di attendere da 5 a 10 minuti prima di mangiare o usare in un piatto, specialmente se lo si mescola con un cibo altamente acido come il succo di limone.

Ecco alcuni semplici modi per utilizzare l’aglio crudo:

  • Mescolare con l’avocado nella salsa guacamole.
  • Usare nella miscela del condimento per insalata Caesar.
  • Frullare con ceci per fare l’hummus
  • Frullare con fagioli bianchi per la salsa di fagioli.
  • Non per ultima, la nostrana bruschetta. Basta una fetta di pane integrale abbrustolita, su cui sfregare uno spicchio di aglio crudo, e poi aggiungere olio extravergine di oliva e sale. Da mangiare come merenda salata o come pane da accompagnare alle zuppe, la bruschetta è una ricetta tradizionale semplice, veloce da preparare e sana.

Se non si vuole sempre mangiare aglio crudo, è possibile mantenere le sue proprietà intatte utilizzando una breve cottura nel microonde, che per le sue particolarità mantiene spesso inalterati i nutrienti delle verdure, come nel caso dell’aglio.

I Commenti sono chiusi