pensiero della sera

«Non smettere mai di sorridere, nemmeno quando sei triste, perché non sai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso» (Gabriel García Márquez).

Nunca dejes de sonreír, ni siquiera cuando estés triste, porque usted no sabe quién podría enamorar de tu sonrisa.

Never stop smiling, not even when you are sad, because you do not know who could fall in love with your smile.

Ne jamais arrêter de sourire, pas même lorsque vous êtes triste, parce que vous ne savez pas qui pourrait tomber en amour avec votre sourire.

fata«Ciao fata!», tutto pensavi tranne che quel gruppo di ragazzi incontrati sul Corso ce l’avesse con te. Guardi il tuo corpo in controluce e pensi che volevano dire “strega” o, più benignamente “maga”; peschi, infatti, dalla tua memoria “maga Magò” che, più di Trilli, sembra somigliarti. Pensi alle fate, coi loro poteri incantati, svolazzanti di seta e scopri l’arcano mistero. Hai ricamato di seta il cuscino dove la tua stanca madre posa il capo, hai tessuto fili di seta per vestire i giorni dei tuoi figli, hai unito l’ordito e la trama per le lenzuola di seta che hanno “fasciato” il tuo amore coniugale. E, quando il baco, stanco, si è assopito, dal suo bozzolo è nata una splendida farfalla, una fata: Tu!

Buona notte amore. A. C.

I Commenti sono chiusi